GpG – IPS Licenziata dalla POLIZIA

Nel mese di maggio 2017 una gpg dell’IVP Security Service viene aggredita e ferita ad un occhio mentre prestava servizio presso la stazione ferroviaria di Bologna, post intervento di allontanamento di un gruppo di borsini, come da disposizioni operative, i quali con fare minaccioso accompagnano, ancora oggi, gli avventori con bagaglio ai treni, poi in cambio di danaro restituiscono i bagagli.

La gpg verbalizzava i fatti al proprio comando ed al persistere la situazione di reo, in qualità del suo status, notiziava gli uffici della Polizia di Stato Sezione PolFer, come da dovere proprio, poi al Prefetto di Bologna a Luglio 2017 dopo aver subito le conseguenze della già missiva del dirigente ps della specialità, che ha osato relazionarsi con l’IVP Security Service anziché con il proprio Questore, sotto il quale potere disciplinare rientra anche la GpG.IPS; con la soluzione finale di vedere licenziata la GpG.IPS post trasferimento.
Ora c’è da chiedersi come può la Polizia di Stato e la Prefettura esser causa di un licenziamento illegittimo ed ingiusto di un operatore di sicurezza GpG.IPS che non solo adempiva ai propri doveri in modo corretto e professionale, ma anche con scrupolo e rispetto delle istituzioni, quelle istituzioni che avrebbero dovuto proteggerlo e tutelarlo, ma forse le GpG.IPS D’Italia sono figlie di un Dio minore, ecco questo chiediamo al Ministro dell’Interno Matteo Salvini, le GpG.IPS meritano meno rispetto degli operatori di polizia istituzionali, sono cittadini di serie C?
EP
Politica per il Popolo Italiano

Decreto Dignità 2

In qualità di neo dirigente territoriale della Lega, avendo letto gli atti iniziali del Decreto Dignità, che non condividevo, ritengo opportuno complimentarmi per il giusto apporto alle modifiche dello stesso, da parte dell’ON. Claudio Durigon, a partire dalla liquidazione del Jobs Act.
Da navigato sindacalista come l’On. Durigon, auspico un ulteriore passo avanti partendo dalla Fornero, Opzione Donna sino a Quota 41, punti cardine per la ripresa economica, sono passaggi di coraggio, quel coraggio che alla Lega credo non manchi.
#AVANTITUTTAXITALIA