Progetto Socialità Politica

L’esponente della Lega, Ennio Pietrangeli, delegato territoriale alle Politiche per la Sicurezza, già Consigliere e Segretario Nazionale de ADM, Associazione Dipendenti Ministeriali, già Socio Onorario de FALCHI PS, è l’

ideatore del progetto Socialità Politica, che insieme, al collega di partito Pasquale Velardi Coordinatore Territoriale, ai Presidenti Marco Cocchieri ADM e Antonio Postorivo Falchi PS, nonché al vice presidente Giuseppe Lentini Falchi PS (già segretario Sicilia Falchi PS) , sta unendo numerosi rappresentanti politici e di realtà associative, nel progetto Socialità Politica, che grazie all’attività di sostegno sociale ai Cittadini Italiani, ispirandosi al concetto Prima gli Italiani, porterà la buona politica nelle case di tutti gli Italiani, quella politica del fare, partendo da chi realmente ha bisogno.
La struttura nazionale di rete sociale a cui hanno aderito e stanno aderendo numerose realtà associative, numerosi politici locali e non, targati Lega e non, imprenditori

 medi e grandi, formerà la rete di popolo in testimonianza della buona politica del fare dell’esponente della Lega Ennio Pietrangeli, insieme ai suoi collaboratori, una Socialità Politica che non si occupa e non si occuperà solo del singolo, ma anche dell’imprenditoria Italiana, grazie al Progetto Italia, che ha scelto di partire proprio dal Sud, in particolare dalla Sicilia, a testimonianza che la buona politica esiste e che la Lega rappresenta l’Italia.
Ogni Cittadino, Ogni Imprenditore per far parte del Progetto Italia può scrivere ad adm.nazionale@gmail.com

Decreto Dignità 2

In qualità di neo dirigente territoriale della Lega, avendo letto gli atti iniziali del Decreto Dignità, che non condividevo, ritengo opportuno complimentarmi per il giusto apporto alle modifiche dello stesso, da parte dell’ON. Claudio Durigon, a partire dalla liquidazione del Jobs Act.
Da navigato sindacalista come l’On. Durigon, auspico un ulteriore passo avanti partendo dalla Fornero, Opzione Donna sino a Quota 41, punti cardine per la ripresa economica, sono passaggi di coraggio, quel coraggio che alla Lega credo non manchi.
#AVANTITUTTAXITALIA

Fratelli d’Italia Lombardia: la destra sociale in allerta per l’ingresso di Mantovani

“Assolutamente logico e positivo che Fratelli d’Italia si allarghi al centro, accogliendo anche i delusi di Forza Italia, ma perchè tale operazione politica sia veramente efficace, bisogna equilibrarla, dando più spazio alla destra sociale e identitaria. Altrimenti, il rischio evidente è quello di guadagnare elettori da una parte, per perderne dall’altra. Comunque, per le elezioni europee del 2019, sarà necessaria una chiara scelta di campo e la destra non potrà che stare, per sua storia e natura, insieme alla Lega di Salvini ed a Marine Le Pen, con il fronte sovranista”.
 
questo il commento del “barone nero” Roberto Jonghi Lavarini,
storico esponente e portavoce della destra missina, presidente del movimento Fare Fronte, alla conferenza stampa di Giorgia Meloni, prevista questa sera, a Milano, per le ore 18.00 al CAMD di Corso Garibaldi, nella quale si ufficializzerà, alla presenza dei senatori  Daniele Santanchè e Ignazio La Russa, l’ingresso in Fratelli d’Italia del movimento “I Repubblicani” dell’ex assessore regionale lombardo Mario Mantovani.