Roberto Calderoli IMMIGRAZIONE. PRESIDENTE MATTARELLA SBAGLIA: CI SONO REGOLE PER INGRESSI E VANNO RISPETTATE.

Roberto Calderoli

IMMIGRAZIONE. PRESIDENTE MATTARELLA SBAGLIA: CI SONO REGOLE PER INGRESSI E VANNO RISPETTATE.
mattarella

Con il divieto di ingresso non si governa l’immigrazione? Eh no, caro presidente Mattarella non ci siamo. Lei è il garante della Costituzione e delle regole. E le nostre regole prevedono che l’Italia possa accogliere solo chi ha diritto a ricevere la protezione internazionale, ovvero chi scappa da una guerra o una persecuzione, mentre tutti gli altri, gli immigrati irregolari, devono essere respinti o, se arrivano, devono essere allontanati ed espulsi dal nostro territorio.
E l’immigrazione che non riusciamo a governare, un’immigrazione che sta diventando invasione, ci dimostra nei numeri che nel 90% dei casi chi arriva in Italia è un migrante irregolare che non ha diritto ad alcuna protezione. Inoltre caro presidente i muri, dove li hanno eretti, come per esempio in Ungheria o in altri Paesi europei, hanno funzionato benissimo, non si capisce perché non dovrebbero funzionare a casa nostra
Le sue parole, presidente, mi ricordano molto quelle di qualche giorno fa di Papa Bergoglio, ovvero una predica catto-comunista, quella del Santo Padre, con la scusante per il Papa di dover governare le anime e l’aggravante per lei, presidente Mattarella, di essere il capo di uno Stato laico…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *