Rete Sociale Italiana

Rete Sociale Italiana

  • RSS
  • Delicious
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter

Varese, pure Bortoluzzi a favore della tassa di soggiorno

«Varese sarà collegata con l’Europa via ferrovia entro poco tempo: il Comune deve operare per poter essere pronto a rendere splendente la città

Share on Facebook
Tweet on Twitter

Questo il suggerimento che Arturo Bortoluzzi, presidente dell’associazione ambientalista “Amici della Terra”, ha rivolto al sindaco in una lettera.

Buona idea, la tassa di soggiorno secondo Bortoluzzi, non sappiamo quanto saranno contenti i turisti.

«Abbiamo scritto in occasione delle osservazioni al documento programmatico della gestione delle attività culturali della città di Varese, come non si possa non tener conto della necessità di agire non su base di comune ma su quella di area. Varese non ha solo delle attrattività concentrate ma siti di grande interesse sparsi nell’area varesina. Siamo pertanto assolutamente d’accordo sulla proposta di Confesercenti Varese di introdurre la tassa di soggiorno. Il discorso che comunque vorremmo proporre è di dare a tutte queste preziosità la necessaria completa funzionalità e accessibilità e la capacità di saper risolvere le diverse esigenze turistiche».

Certo che per come si presenta Varese, come tante altre città purtroppo, dai parcheggi insufficienti, alla viabilità molto carente e difficoltosa, con mancanza di collegamenti adeguati..

Ed anche su questo punto Bortoluzzi aggiunge:

«Varese sarà collegata con l’Europa via ferrovia entro poco tempo: il Comune deve operare per poter essere pronto a rendere splendente la città .Non solo parliamo della periferia verso Milano, ma anche della periferia verso la Svizzera e verso la montagna varesina e del centro città. Si continua ad accettare che si affastellino brutture una sull’altra. Queste sono diventate facenti parte del normale panorama urbano. Occorre, invece, ribellarsi davanti a questo stato di cose e pretendere dal Comune che faccia di più».

Bortoluzzi analizza poi pure le attività “di strada”

«Occorre – chiosa Bortoluzzi – definire delle regole e farle rispettare seriamente, senza particolare impegni economici pubblici».

E’ un ottimista, Bortoluzzi, che chiede il rispetto delle regole senza impegni economici, altro aspetto non indifferente quando si vuole fare qualcosa di nuovo.

La strada magari, è quella di attingere alle risorse del territorio dando possibilità ad artisti e band musicali locali di farsi conoscere, e aprendo alle molte associazioni che potrebbero organizzare eventi a costi veramente bassi.

Giuseppe Criseo

Varese Press

Categories: Politica

Popular Posts

logo-rete-sociale-italiana

Rete Sociale Italian

Rete Sociale Italiana-logo ufficiale Cosa fare? Un blog politico ma non partitico, ...

cazzato

Le cooperative di la

Le cooperative di lavoro nella prospettiva della crescita dell’economia. (C.Cazzato) Le ...

lutto_portale-1

Lutto nazionale per

Rete Sociale Italiana, nasce come sito per raccogliere e condividere ...

contucci

Daniele Contucci e i

Daniele Contucci e il Sistema Italia, un uomo solo contro ...

destra-sociale

The WALK of CHANGE:

The WALK of CHANGE: IL CAMMINO del CAMBIAMENTO. Questo EVENTO ...

guantanamo2

Accogliamo i terrori

  Sono noti da anni i danni e le torture praticate ...

Sponsors